Chi ama è un po' perso perché sente l'universo.

 

Caro futuro

I Fiori sovrani

Poesia o anima mia

Gayenna

Favole

La Drita: consigliera preferita.

I detti del toni

Aforismario

Accademia Vita

Ulteriormente Ringrazio

Nel mio viaggio "per Damasco" (ad ognuno il suo) gli scritti sono tappe che ho raggiunto percorrendo le mie emozioni. Scrivo, quindi, quello che sento. Solo dopo conosco. Non tanto quanto. Il discorso vale anche per l'italiano ma, a dirla con Dante,

 

nondimen rimossa ogni menzogna, tutta tua vision fa manifesta

e lascia pur grattar dov'è la rogna.

La morale della fola dice che si resta di legno

sino a che, cattivo segno, copre la parola.