Verso il Principio

Il Principio della vita è genesi del numero di ogni vita,

e genesi della vita di ogni numero.

 

La vita secondo gli stati di principio

 

Natura

 

 

Cultura

Spirito

La vita secondo lo spirito (la forza) della sua vitalità

 

Il Principio è vita sovrana perché al principio e dello stesso Principio.

In quanto principio sovrano è suprema corrispondenza di vita

fra tutti e in tutti i suoi stati.

 

Nella suprema corrispondenza di vita

 

i suoi trinitari stati

 

Natura

 
 

 
 

Cultura

Spirito

 

convergono nell’Uno.

 

Comunque sia detto o nominato, al di fuori di quell’Assoluto non ci può essere altro assoluto.

La vita al principio non può comprendere che un solo Principio.

Chi è vita in assoluto non può manifestare che il suo assoluto.

 

Chi è vita in assoluto è “Motore Im_mobile”

 

In_mobile

 

Parola della sua Natura

 

 

Im_mobile

Verbo della sua Cultura

Im_mobile

Forza del suo Spirito.

 

La parola è l'emozione della vita che dice sé stessa.

Ragionando secondo il pensiero cattolico odierno,

ne consegue, che al Principio della vita

 

 

Il Verbo Io sono

era presso la Parola

e

la parola Vita

presso il Verbo

 

Se così è nella Somiglianza, così non può non essere nell'Immagine della vita, pena la perdita del rapporto di comparazione, e con questo, ogni senso su l'affermazione "Così in alto, così in basso."

 

Non ci è dato di conoscere come il Principio abbia pronunciato sé stesso, se non come espressivo moto dello Spirito della sua identità: la Vita. Non potendo essere in alcun modo assoluta, ogni altra parola addebitate al Principio, quindi, non proviene dal Principio. Solo il principio della vita (la vita) proviene dal Principio. Ogni altra biblica e/o evangelica imitazione, lo si crede ma non si sa, perché il male (come l'errore) può fingere il Bene molto bene tanto quanto è male o errore. Dal che ne consegue, che il male (o l'errore) può essere maggiore, tanto quanto è maggiore la rivelazione. Quale l'eguaglianza e quale la differenza fra i due stati di vita fra il Principio e la vita principiata? Direi che vi è eguaglianza fra Immagine e Somiglianza nel possedere la vita come stesso principio, e differenza nel non avere la stessa condizione di vita.

 

Vi è un'ulteriore differenza, nella corrispondenza fra i rispettivi stati: in quanto vita al principio, il Principio della vita è assolutamente unitario, mentre,

 
 

 

nella corrispondenza fra i suoi stati, la vita a sua Somiglianza, ha stato, per infiniti stati,

trinitario_unitari. Non può essere diversamente, perché la vita, al principio, concepisce un solo Principio.

 

Scritti a parte, circa la conoscenza del Principio e del suo stato, 

per il pensiero "per Damasco" questo è quanto.